Pensiero Design

Il pensiero che sostiene il design è sempre utopico e si fonda sul dispositivo della negazione. Sostituire una realtà esistente con una realtà migliore. 

Articoli Recenti

E Platone parlò di Theuth e della scrittura

Fedro, 275 A (Platone, Fedro, a cura di G. Reale, Bompiani testi a fronte, 2000) SOCRATE – Ho udito, dunque, narrare che presso Naucrati...

La Grafica Sfumata – Fuzzy Graphic Design

La grafica sfumata.  Linea Grafica 1998 (Cfr. A.Giardina, Linea Grafica 315, Progetto Editrice, Milano, 1995) Il nuovo concetto di forma e di segno mobile...

Essere un ideogramma

Saltando del tutto l’etimologia della parola, composta da ideo+gramma, ovvero “segno grafico che esprime concetti”, e cercando di semplificare il più possibile, potremmo dire...

L’impalpabilità del significante

Era il 1997.  Mancava poco alla fine del XX secolo e si aspettava con eccitazione l’avvento del nuovo millennio. La cultura del progetto viveva...

Di/stanze

La ‘cosa’ tra immagine e parola Non è privo di significato che più di uno studioso abbia associato l’opera dell’artista americano Joseph Kosuth ⟨kòsut⟩...

Grafica Sfumata. Fuzzy graphic design

La grafica sfumata.  Linea Grafica 1998 Il nuovo concetto di forma e di segno mobile si colloca all’interno delle culture del divenire e del...

Il mancino zoppo. Dal metodo non nasce niente

Chi avrebbe supposto che zoppia e mancinismo – oltretutto associati nella stessa figura ideale – venissero portati a vanto del pensiero in atto, come...

Tra le pieghe della grafica. Franco Grignani

Linea Grafica 299. Settembre 1995 (Cfr. A.Giardina, Linea Grafica 299. Milano, 1995) (…) La storia della grafica a cui appartiene Grignani sembra infatti coincidere...

Dell’imperfezione.

Il contributo del semiologo francese di origine lituana: Greimas (Algirdas Julien) «Ogni apparire è imperfetto: nasconde l’essere; a partire da lui si costruiscono un...

Il territorio immanente

I neglect my talents Far far away, behind the word mountains, far from the countries Vokalia and Consonantia, there live the blind texts. Separated...

In principio fu il toro! (forse)

La prima lettera dell’alfabeto, la A, deriva dalla prima lettera dell’alfabeto protosinaitico: l’alef, che nelle lingue semitiche significa “toro”. È quello che afferma Marc-Alain...